Soprintendenza per i Beni Archeologici

Switch to desktop Register Login

MUSEO DIFFUSO DEL TERRITORIO DI VARISELLA

Ciotola ceramica graffita XV sec.L’Antiquarium del Castello di Baratonia, sezione archeologica di un progetto complessivo di Museo Diffuso del Territorio, è stato inaugurato nel 2011, a coronamento di un quarantennio di ricerche sulla storia della potente dinastia medievale dei Visconti di Baratonia, di cui il piccolo comune della Val Ceronda costituì l’epicentro, come testimoniato dai ruderi del castello famigliare, già attestato alla fine dell’XI secolo, che svettano ancora sulla collina che domina la chiesa di S. Biagio di Baratonia.
Tra il 1970 e il 1975, una serie di scavi nell’area del castello, effettuati dall’Associazione Archeologica Valli di Lanzo, avevano consentito il recupero di un discreto numero di reperti, arricchitosi nel corso degli anni grazie a sporadiche raccolte nel territorio. Al termine del recente restauro, condotto dalla Soprintendenza, la classificazione e lo studio dei reperti consentono ora un’adeguata esposizione, nell’ambito di un più articolato programma che ambisce al recupero dell’area del castello e alla valorizzazione degli altri elementi storici del territorio, quali il mulino della Becüa, alcune borgate storiche e, soprattutto, la chiesa di S. Biagio, ai piedi del castello, nella quale è stato riscoperto di recente un affresco quattrocentesco, ora restaurato e collocato nella chiesa parrocchiale di Varisella.
La grande maggioranza dei reperti ceramici (circa 700 i frammenti raccolti), è relativa al servizio da cucina e da mensa utilizzato nel castello nella prima metà del Quattrocento . Il vasellame da mensa, che rappresenta la parte preponderante (piatti, ciotole e scodelle, grandi piatti e catini da portata, boccali e ciotoline per spezie o salse), è affiancato da una serie ben conservata di pentole di terracotta per la cottura dei cibi a riverbero e di olle per la conservazione delle derrate alimentari, oltre a frammenti di mortai di pietra e pentole in pietra ollare.
Completano l’esposizione alcuni reperti metallici (punte di freccia per balestra, da guerra e da caccia, chiodi da carpenteria, parti delle serrature di casse ed elementi del vestiario) e, in particolare, resti della decorazione pittorica di fine XI secolo provenienti dalla cappella situata all’estremità orientale del castello.

 

DOVE SIAMO


CONTATTI


  Varisella (TO)

Torino  piazza del Municipio 


  +39 011.9249375

  http://www.baratonia.it

© 2016 - Applicazione web e design Gianluca Di Bella

Top Desktop version