Soprintendenza per i Beni Archeologici

Switch to desktop Register Login

MUSEO DI ARCHEOLOGIA E PALEONTOLOGIA

OrsoIl Museo di Archeologia e Paleontologia di Borgosesia è stato inaugurato nel 2007 presso i locali dell'ex Mercato Coperto costruito negli anni ‘30 ed è dedicato a Carlo Conti, scultore e Ispettore Onorario della Soprintendenza alla Antichità che, con la sua opera Valsesia Archeologica, già  nel 1931 prefigurava in modo organico un vero e proprio museo archeologico di valle. L’apertura di questo Museo ha costituito una tappa importante nella collaborazione tra quello è stato il lavoro volontario di studiosi locali, appassionati di archeologia e paleontologia, quali furono Carlo Conti e Federico Strobino, e le attività di ricerca e conservazione condotte da esperti sotto la direzione della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo Antichità Egizie (Ministero per i Beni e le Attività Culturali).

Il Museo conserva ed espone materiale paleontologico, derivante dalle raccolte effettuate dal GASB (Gruppo Arche-Speleologico di Borgosesia) in cavità presenti nel Monte Fenera, e materiale archeologico, rinvenuto principalmente negli anni ‘30 da Carlo Conti stesso nel territorio comunale di Borgosesia.

La collezione paleontologica proviene dalle cavità carsiche del Monte Fenera e comprende resti ossei di Uomo di Neanderthal, unico caso in Piemonte, e numerosi resti di fauna pleistocenica che testimoniano la presenza sul territorio di leoni delle caverne, pantere, linci, rinoceronti, uri (Bos taurus primigenius) e orsi delle caverne (Ursus spelaeus), specie quest'ultima quantitativamente meglio rappresentata e della quale è presente uno scheletro interamente ricomposto.

La collezione archeologica testimonia la costante presenza umana nel territorio dal paleolitico medio fino al XIX secolo: strumenti litici e oggetti ceramici preistorici provengono in prevalenza dal Monte Fenera; corredi funerari dell'Età del Ferro e di epoca romana sono stati rinvenuti nell'antica Seso e indicano che l'insediamento si è spostato in quest'epoca nell'area dell'odierna Borgosesia; resti di un insediamento in grotta, completo di attività artigianale, indicano che in epoca altomedievale l'uomo è ritornato almeno parzialmente alle cavità; materiali provenienti dal castello di Vanzone descrivono le attività umane dal Basso Medioevo al XIX secolo.

 

DOVE SIAMO


CONTATTI

  Borgosesia (VC)

Torino  via Combattenti


  +39 0163.290250

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  www.comune.borgosesia.vercelli.it

© 2016 - Applicazione web e design Gianluca Di Bella

Top Desktop version